Torna al blog

Ruminazioni mentali Milano

Ruminazioni mentali Milano


ruminazionimentalimilanojpg

Il trattamento Ruminazioni Mentali Milano affronta una problematica di cui molte persone soffrono.

Le ruminazioni mentali sono delle credenze automatiche e ripetitive disturbanti.

Sono quindi dei pensieri, delle narrazioni interne.

Il contenuto può essere differente.

Può riguardare un pensiero negativo su di sè, in cui ci si considera incapaci e senza valore.

Oppure domina la preoccupazione eccessiva di ricevere un giudizio dagli altri che non sarà mai positivo.

Altre volte riguarda la convinzione di  fare sempre la scelta sbagliata. Inevitabilmente, si ritiene che accadrà qualcosa di brutto e terribile.

Vi può anche essere il pensiero di essere perseguitati dal destino. Una visione della realtà che considera, sempre e soprattutto, gli aspetti negativi nelle persone e nelle cose che accadono.

Si tratta solo di alcuni esempi, ma comunque tutte le ruminazioni mentali hanno il medesimo effetto: la sofferenza di chi ne è vittima. Esse sono sempre presenti, ma diventano più intense quando il soggetto si trova ad affrontare situazioni critiche che riguardano la vita amorosa, l’ambito lavorativo, affettivo, economico. Possono emergere in particolare in condizioni di forte stress. Il soggetto diviene preda di ansie, ossessioni, pensieri depressivi. Rimane “bloccato”, incapace di affrontare e risolvere le situazioni che gli si presentano.  Limita così fortemente l’espressione e la realizzazione di sè.

Nel trattamento Ruminazioni Mentali Milano, offerto dalla dottoressa Pappalardo, il soggetto viene portato a riflettere sull’origine delle ruminazioni mentali. Infatti esse sono fortemente legate alle intenzioni e alle parole che il soggetto ha assorbito da bambino nel proprio ambiente familiare. Egli, senza rendersene conto, sviluppa un modo di pensare in cui le ruminazioni mentali condizionano i ricordi e le emozioni in chiave negativa.

Tuttavia il trattamento Ruminazioni Mentali Milano non vuole che la persona si senta vittima di questo sistema. La consapevolezza è proprio la chiave per prenderne le distanze e costruire non ruminazioni negative, ma pensieri positivi. Pensieri che portino il soggetto ad essere attore del proprio cambiamento.

In questo modo la persona viene incoraggiata a “sentirsi capace”, a riconoscere le proprie qualità e punti di forza, ad utilizzare le sue risorse per realizzare desideri e progetti.

Esci dalla gabbia mentale di cui sei prigioniero, libera i tuoi pensieri, i pensieri leggeri e pieni di vita per un’esistenza senza paure e ossessioni.