Torna al blog

Chi ha paura dello psicologo?

Chi ha paura dello psicologo?


chijpg

Oggi vi sono ancora diversi pregiudizi sulla terapia psicologica. “Se vai dallo psicologo hai qualche rotella fuori posto”. Questa è ancora un’idea abbastanza diffusa…così vi sono alcune persone che quasi si vergognano a dire che vanno dallo psicologo, lo tengono nascosto a parenti e amici perchè temono di “essere scoperti”, di venire giudicati come “diversi”.

La terapia psicologica è una terapia volta al benessere della persona come tante altre forme di cura. Desiderare di stare meglio…Cosa c’è di male in questo? Assolutamente nulla…anzi!

Il problema non è delle persone che vanno dallo psicologo, ma di coloro che ne hanno paura. La loro paura è relativa a fare un lavoro su di sè, a mettersi in discussione, a mettersi in gioco.

E’ la paura di riconscere i propri limiti, di cambiare, di stare bene…sì proprio così…è più facile stare male e lamentarsi piuttosto che trovare il coraggio per entrare in contatto con le parti più nascoste di sè, che ci limitano, ci ostacolano, ci spaventano…

Chi va dallo psicologo ha più coraggio degli altri, non perchè la figura dello psicologo abbia qualcosa di eccezionale, di più alto valore ideale e morale rispetto ad altri professionisti della salute. Chi va dallo psicologo ha più coraggio perchè accetta di fare un percorso, in cui lo psicologo rappresenta solo un tramite. Si tratta di un percorso per pensare, per capire, per cercare la propria strada, le proprie aspirazioni, per realizzare i propri desideri…

Dopo un percorso terapeutico significativo, la persona non sarà più intelligente o più simpatica, ma sarà più consapevole di se stessa. Sarà in grado di capire quali sono le zone d’ombra della propria personalità. Potrà rapportarsi ai propri limiti comprendendo quali può superare per  dare un senso alla propria vita e quali, invece, rappresentano aspetti delicati di sè, che non può violare, ma accettare. L’accettazione dei limiti non è una resa, ma una ricerca creativa per trovare alternative costruttive giorno per giorno.